Trecase, Gerardo Grieco lancia il guanto di sfida a Raffaele De Luca

47204547_10213791144194642_2635937110204350464_n“Tanto fumo e poco arrosto”. Gerardo Grieco, leader dell’opposizione consiliare, boccia senza appello l’amministrazione guidata dal sindaco Raffaele De Luca. Il suo j’accuse arriva all’indomani della presa di distanze dell’ex assessore al bilancio, Giuseppina Ilia Porzio. Si dice che il poliziotto prestato alla politica sia tra  papabili alle prossime comunali.
Consigliere perché è così lapidario? Forse è già in campagna elettorale?
“Parlano i fatti, non io”.
In che senso?
“Partiamo dagli annunci entusiastici del primo cittadino. Vogliamo parlare del Puc?”
Si accomodi…
“Il PUC é uno strumento che da venti anni si sta portando avanti. E non certo per merito del sindaco De Luca”.
E di chi, se è lecito?
“Se proprio vogliamo essere precisi dobbiamo mettete da parte le sue chiacchiere”.
In che senso?
“Ancora non è operativo, e, se proprio lo vuole sapere, eravamo pronti a votarlo già dal primo anno di amministrazione. Per quanto riguarda la rete fognaria bisogna ricordargli che è un’opera realizzata con i fondi Fio quando lui era ancora un ragazzo . Il collegamento in fogna degli utenti non era ancora avvenuto, in quanto la rete di Trecase e degli altri comuni del nostro comprensorio se pur collegata con il troncone fognario di Torre Annunziata, aveva ancora i collettori chiusi e non era operante e solo quando gli impianti di depurazione sono stati resi operativi dalla Gori e tutto ciò è avvenuto non solo a Trecase ma anche a Boscotrecase e a Boscoreale. Ma c’è di più”.
Cosa?
“Tale operazione ha avuto inizio già con la passata amministrazione. Per quanto attiene il cimitero farebbe bene a non parlare, perché le sue scelte scellerate hanno reso non fruibili i loculi realizzati per mancanza dei servizi necessari: strade di acceso, viali interni e quant’altro e sebbene previsti in progetto non sono stati realizzati. In riferimento poi al turismo e all’aumento del numero di B&B a Trecase corre l’obbligo precisare, che è solo frutto dello spirito di iniziativa dei cittadini trecasesi e in questo l’amministrazione De Luca non è stata neanche in grado di garantire delle cartine dei sentieri del Parco del Vesuvio, né tantomeno aprire un ufficio di informazione turistica per quegli stranieri che transitano o soggiornano nel nostro comune i quali solo grazie al fai da te dei titolari dei vari B&B riescono ad avere risposte alle loro richieste. Questa è la realtà o meglio qualche cosa il sindaco lo ha fatto.

Finalmente…una parola buona…

Ha ridotto il personale al lumicino per una sua scelta scellerata di non attivare i concorsi per assumere dipendenti sin dal suo insediamento, avendo cura di fare ciò solo in prossimità della competizione elettorale. Come pure per il rischio incendi: è stato tanto bravo che mentre programmava e progettava, si è perso l’occasione di richiedere ed ottenere facilmente finanziamenti per le vasche di accumulo delle acque piovane che avrebbero consentito una irreggimentazione delle acque piovane, evitando quei disastri che ogni pioggia scatena per il paese e nel contempo avrebbe avuto punti di acqua necessari per eventuali interventi in caso di incendi. La scuola elementare di via Vesuvio che ha visto gli inizi dei lavori solo grazie all’intervento ed al senso di responsabilità di forze politiche di opposizione. Insomma questo è quello che non ha fatto questo Sindaco bravo solo a millantare e fare proprie cose che altri hanno realizzato”.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *