Trecase, due società gestiranno la palestra della D’Angiò. E la tensostruttura?

 iliaI ragazzi di Trecase e dintorni potranno dedicarsi con profitto alla pratica della pallavolo e del tiro con l’arco. La giunta municipale, infatti, su proposta dell’assessore alle politiche giovanili ed allo sport, Giuseppina Ilia Porzio, ha deciso di concedere per l’anno scolastico 2018/2019 (e, in ogni caso, sino al 30 giugno prossimo) all’Associazione “Vesuvio Oplonti Volley” ed all’Associazione Sportiva Dilettantistica “Angioletti” l’utilizzo della palestra dell’ex scuola media “D’Angiò” in orari extrascolastici. La concessione – chiarisce in provvedimento – è limitata alle attività di allenamento, escludendo le attività agonistiche e la presenza di pubblico. Le associazioni assegnatarie si assumeranno ogni responsabilità civile e patrimoniale per eventuali danni a cose e/o a persone derivanti dall’uso dei locali e delle attrezzature, esonerando il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale “D’Angiò – via Vesuvio”, Agata Esposito e l’Amministrazione Comunale da qualsiasi responsabilità civile e penale. Viene, comunque, precisato che anche altre le associazioni sportive, hanno la possibilità di richiedere l’utilizzo della palestra scolastica, concordandone l’utilizzo con la scuola. Secondo lo schema di convenzione approvato, dovranno essere rifuse all’Amministrazione i costi forfettari da questa sostenuti per il riscaldamento, l’energia elettrica, l’acqua calda suddivisi in base alle ore di utilizzo dichiarate. L’associazione sportiva si impegna ad accettare la contabilità del Comune e a pagare l’intero ammontare dell’importo dovuto entro 30 giorni dalla data in cui sarà inviato il rendiconto. L’Associazione “Vesuvio Oplonti Volley” e l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Angioletti” dovranno, inoltre, nominare un incaricato responsabile con il compito di provvedere all’apertura e chiusura dell’impianto, senza dimenticare l’attivazione e la disattivazione dell’impianto antifurto, antincendio, elettrico ed idraulico, seguendo scrupolosamente le disposizioni impartite dalla scuola. Restano ancora da decidere la sorte del campo sportivo di via Carlo Cattaneo, la cui gara è andata deserta, e quella della tensostruttura che si trova nelle adiacenze dell’ex scuola media ed è da tempo abbandonata al suo destino. Sarebbe opportuno ricorrere ad una qualche progettualità finanziabile per fare in modo che anche questa struttura, costata fior di quattrini ai contribuenti trecasesi, venisse recuperata e messa a disposizione degli sportivi del territorio. Una opportunità che, ne siamo certi, la giovane assessora Giuseppina Ilia Porzio non si lascerà sfuggire…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *