Trecase, il Comune “assume” un pensionato per riorganizzare l’Ufficio personale

 L’amministrazione comunale di Trecase si affida ad un ex dipendente del Comune di Gragnano per riorganizzare il servizio del personale in attesa di bandire i concorsi per i posti vuoti presenti nella pianta organica. Un incarico temporaneo a titolo gratuito, “strettamente funzionale” all’interesse dell’ente di via Manzoni che fornirà al pensionato un rimborso spese di 180 euro al mese per dodici mesi. Pochi spiccioli, dunque, per una figura che, alla luce dei provvedimenti che dovranno essere approntati nei prossimi mesi, diventa assolutamente fondamentale.

Giuseppe Porpora, questo il nome del “nuovo” dipendente, è in possesso delle conoscenze e delle competenze necessarie per rispondere alle esigenze dell’Amministrazione in materia di gestione delle risorse umane e per garantire la corretta funzionalità del servizio in questione. Giunge a completamento un percorso iniziato con la delibera di Giunta comunale n. 6 del 11.01.2018, con cui è stata ravvisata la necessità di avvalersi del supporto a titolo gratuito presso il Comune di Trecase, nell’ambito del Servizio Personale, del dipendente del Comune di Gragnano, Porpora Giuseppe, con contratto a tempo pieno e indeterminato, inquadrato nella categoria C con profilo professionale di Istruttore amministrativo. Il tutto in considerazione di una nota con cui il diretto interessato ha comunicato di essere stato collocato in quiescenza con diritto a pensione per il raggiungimento dei limiti d’età con decorrenza dal 1° agosto 2018.

“Attualmente – si legge nella premessa della delibera –  il Servizio Personale continua a registrare una forte carenza di organico, dovuta ai vincoli sulle assunzioni di personale introdotte negli ultimi anni dal legislatore, e che, per tali motivazioni”. Di qui la necessità di “individuare soluzioni alternative per garantire la funzionalità del predetto servizio e la continuità delle attività e delle funzioni di competenza, che risultano di centrale importanza per la corretta gestione dell’assetto organizzativo dell’ente”. Il neo dipendente Giuseppe Porpora, pur collocato in pensione, ha garantito in maniera costante ed efficace tutti gli adempimenti assegnati, per il trasferimento delle conoscenze e delle competenze acquisite nel corso della vita lavorativa al personale assegnato alla predetta unità organizzativa. Insomma, sarà una sorta di tutor in attesa che il comune bandisca i concorsi per coprire i posti vacanti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *