Boscotrecase, sos dei commercianti: giù la tassazione locale

menichiniUn appello alla classe politica affinché venga incontro ai bisogni ed alle aspettative degli esercenti commerciali vittime delle ripercussioni economiche del misure anti-coronavirus. A lanciarlo è stato il giovane imprenditore Alberto Menichini a nome della categoria dei titolari di bar e caffetterie di Boscotrecase che ha deciso di non riaprire i battenti.

L’ordinanza numero 37 emanata dal presidente della Giunta Regionale della Campania, Vincenzo De Luca, prevede, infatti, questa eventualità. Anche se la subordina ad una serie di oneri ed adempimenti molto onerosi a carico dei gestori (sanificazione, tenuta di un registro, misurazione della temperatura, allestimento dispositivi di protezione individuali pe l’intervo e l’esterno, ecc.). Gli esercenti boscotrecasesi hanno deciso, unanimemente, di non riaprire in quanto considerano i vincoli posti a loro carico eccessivamente penalizzanti sotto l’aspetto economico, pur riconoscendo la necessità di adottare misure per bloccare la diffusione del contagio che hanno finora portato la Regione Campania ad essere tra le poche con statistiche sul rapporto test/guariti abbastanza incoraggianti. “Per molto tempo  – spiega l’ex consigliere comunale – i commercianti non hanno seguito una strategia comune. La decisione appena adottata potrebbe dare inizio ad una nuova fase dei rapporti all’interno della corporazione”. Ma c’è di più. E ci riferiamo alla “nota dolente” della tassazione locale: “l’amministrazione ci deve venire incontro. Abbiamo delle altissime tariffe per quanto concerne la Tari ma non si parla minimamente di poterle abbassare.

Si tratta di una questione di primaria importanza che andrà ad incidere sui bilanci delle singole piccole aziende che operano dietro un bar o una caffetteria”. L’imprenditore boscotrecasese menziona, come esempio, quello di Agerola, dove le istituzioni di prossimità si sono offerte di pagare a proprie spese la sanificazione dei locali commerciali che pure ha un costo che grava sull’impresa.

Intervista all’imprenditore Alberto Menichini

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *