Boscotrecase, Servillo: in corso l’iter per le nuove assunzioni

“Ci stiamo attivando per riorganizzare gli uffici, andando a potenziare quelli che hanno il maggiore carico di lavoro”. Penalizzati oltremisura dalla famigerata “quota 100”, che ha provocato un vero e proprio esodo dei dipendenti (senza contare le gravi perdite che si sono, nel frattempo, verificate) e in attesa di completare le procedure per poter procedere alle assunzioni del personale necessario, i giovani amministratori del Comune di Boscotrecase si sono rimboccati le maniche per limitare al massimo i disagi ai cittadini. Di questo abbiamo parlato con il vicesindaco Luigi Servillo, stimato penalista del foro di Torre Annunziata, al quale il sindaco Pietro Carotenuto ha affidato la pesante delega della gestione del personale.

 Vicesindaco Servillo quest’estate ha dovuto lavorare un po’ più del solito…

 “Per carità, quando ho deciso di entrare in politica sapevo bene a cosa andavo incontro, avendo davanti agli occhi l’esperienza di mio padre. Mi è capitato di dover tornare precipitosamente a Boscotrecase per firmare degli atti urgenti, stante l’indisponibilità del sindaco Pietro Carotenuto. Ma tutto rientra nell’ordine naturale delle cose. Anzi colgo l’occasione per ringraziare il primo cittadino dell’occasione che mi ha offerto, nominandomi suo vice. Finora non ho avuto l’opportunità di farlo, quindi approfitto della circostanza per rinnovare il mio impegno, personale e politico, al servizio del processo di rinnovamento della città che stiamo portando avanti dal giorno del nostro insediamento”.

 Come assessore al personale lei sta affrontando parecchie grane: quali novità ci sono?

 “Diciamo che quota 100 non ci ha aiutato. A questo si sono aggiunte alcune perdite che hanno reso ancora più complessa la gestione ordinaria del personale. Ovviamente chi governa deve essere pronto ad affrontare qualsiasi situazione per assicurare l’efficienza della macchina comunale nell’interesse dei cittadini”.

 In che cosa è consistito il vostro lavoro dietro le quinte?

 “Grazie all’aiuto della segretaria generale, Teresa Ranieri, alla quale va il vostro ringraziamento, ed al lavoro svolto dal suo successore, il dottor Luigi Cupolo, abbiamo avviato le procedure previste dalla legge. Non è un percorso facile, bisogna rispettare l’iter, pubblicare le procedure di mobilità volontaria e obbligatoria, gli avvisi, ecc. Se tutto questo non dovesse portare a nulla avvieremo i concorsi pubblici. Ricordo che il Comune di Boscotrecase ha aderito al cosiddetto “Concorsone” della Regione Campania per una posizione D e per 3 C”.

 Nel frattempo come vi state regolando con i servizi da fornire all’utenza?

 “Abbiamo chiesto ed ottenuto l’aiuto necessario dai dipendenti che sono rimasti in servizio, ai quali va il nostro non formale ringraziamento per quanto stanno facendo. Ci stiamo, comunque, attivando per riorganizzare gli uffici, andando a potenziare quelli che hanno il maggiore carico di lavoro. L’amministrazione è una squadra che si muove insieme. Tra di noi non ci sono solisti, ma siamo tutti, nessuno escluso, dei gregari della politica, chiamati a fare la nostra parte per il benessere di Boscotrecase e dei suoi abitanti”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *