Boscotrecase, nuovo regolamento per la protezione civile comunale

Il gruppo comunale di protezione civile ha un nuovo regolamento che ne disciplina l’impiego ed il funzionamento. La relativa delibera è stata approvata in occasione dell’ultimo consiglio comunale nel corso del quale è stato eletto anche il nuovo presidente dell’assise. La decisione di rivedere il testo, che risale all’amministrazione precedente, si è resa necessaria per chiarire alcuni punti dubbi e precisare meglio alcuni termini dell’impiego dei volenterosi operatori di protezione civile affidati alla sapiente direzione di Rosaria Vitulano. La delibera, proposta dall’assessore al ramo, Agnese Federico, ha avuto il placet del parlamentino locale. Tra le innovazioni più rilevanti spiccano le nuove regole di ingaggio. In pratica l’amministrazione, nell’ottica di intensificare la collaborazione e l’apporto della protezione civile, ha deciso il coinvolgimento dei volontari anche nel caso di manifestazioni di rilievo pubblico di natura sociale e culturale. Una scelta politica molto importante, condivisa dall’intera maggioranza che, alla stregua del primo cittadino Pietro Carotenuto e del suo assessore, ritiene di dover investire in questo settore strategico della macchina comunale. Modifiche sono state apportate anche al vestiario ed all’organizzazione interna del gruppo. Nel senso che è stata operata una giusta diversificazione tra i semplici iscritti e coloro che, col tempo, hanno maturato una certa esperienza sul campo ed hanno conseguito brevetti e specializzazioni particolari. L’altro ieri, durante lo svolgimento della seduta del consiglio comunale, i volontari hanno partecipato ad un incontro tecnico – operativo per imparare ad usare al meglio il modulo antincendio che è stato appena acquistato dall’amministrazione comunale, sfruttando i fondi messi a disposizione dalla Città metropolitana di Napoli. Si tratta di uno strumento molto importante, specie in questo momento in cui è in corso la sorveglianza antincendio, in quanto consente ai componenti del Gruppo di intervenire per spegnere principi di incendio, evitando che le fiamme possano propagarsi con gli effetti che si possono agevolmente intuire e che l’anno scorso hanno devastato la fascia pedemontana del Vesuvio. Da questo punto di vista Boscotrecase è pronta a raccogliere la sfida ed a difendere il proprio territorio da eventuali attacchi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *