Boscotrecase, cerimonia di apertura dell’anno scolastico alla Prisco

“Sentirsi comunità significa condividere valori, prospettive, diritti e doveri. Significa pensarsi dentro un futuro comune, da costruire insieme. Significa responsabilità, perché ciascuno di noi è, in misura più o meno grande, protagonista del futuro del nostro Paese”. Inizia così la prefazione che il sindaco Pietro Carotenuto, a nome dell’amministrazione, ha inserito nel volume della Costituzione donato agli studenti di Boscotrecase in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico. Un piccolo gesto dal grande valore simbolico, dal momento che il giovane “borgomastro” vesuviano ed i suoi collaboratori hanno indicato nella Carta del 1948 il “patrimonio di valori, principi e regole che costituisce la nostra casa comune”. Il “regalo” è stato il momento culminante della cerimonia che si è svolta nell’Auditorio intitolato alla memoria della professoressa Irene Sorrentino De Risi. Una mattinata importante che ha segnato l’esordio della nuova preside Angela Cambri. Nel corso del suo intervento la dirigente si è soffermata sull’impegno che tutte le componenti della scuola devono garantire per far sì che l’anno scolastico si svolga in un clima di collaborazione e serenità. L’assessore alla pubblica istruzione, Lina Sorrentino ha sottolineata l’importanza della scuola, dove “nasce il seme della socializzazione, è qui che si forma la personalità, è qui che si comincia ad amare la propria storia, le proprie radici ed è sempre qui che bisogna cominciare a creare le fondamenta di quella che sarà la vostra professionalità futura. Il mio augurio è che possiamo trascorrere un anno scolastico intenso e proficuo, mirato ad arricchire  il nostro bagaglio culturale e a farne tesoro ampliando le conoscenze e gli orizzonti. Sono sicura che gli insegnanti del nostro Istituto Comprensivo, gran parte dei quali conosco da oltre 20 anni, sapranno insegnarvi il valore fondamentale del confronto intellettuale con l’altro ed il rispetto reciproco dei ruoli oltre a trasmettervi l’amore per lo studio di tutte le discipline. Studiate, studiate sempre perché lo studio vi renderà migliori”. La mattinata è stata allietata dalle performance musicali degli studenti che seguono l’indirizzo musicale diretti dal Maestro Catello Cannavale. Alla manifestazione ha preso parte anche il presidente del Consiglio comunale, Antonio Pollioso.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *