Boscotrecase, cambia il volto della raccolta differenziata

Dal 13 novembre prossimo cambia il volto della raccolta differenziata a Boscotrecase. L’obiettivo è quello di produrre un aumento della media percentuale, dando una mano alle zone del paese in cui i cittadini sono più “pigri”. Il tutto attraverso le scuole, le parrocchie e le associazioni operanti sul territorio.
Per questo motivo il sindaco Pietro Carotenuto, in collaborazione con gli assessori Francesco Monteleone e Agnese Federico, ed in sinergia con la consigliera Lina Sorrentino, delegata ai rapporti con il Terzo Settore, ha lanciato una serie di gruppi di lavoro. Il primo si è riunito in mattinata nell’aula consiliare.
Si tratta, infatti, di avviare una grande campagna di sensibilizzazione che vedrà lavorare fianco a fianco vigili urbani, protezione civile e cittadini sensibili al tema del rispetto dell’ambiente.
Diverse le novità introdotte. Il secco residuale si raccoglierà solo il martedì. Il sabato ci sarà una raccolta dedicata per pannolini e pannoloni per le famiglie con bambini da 0 e 3 anni e per i disabili. Quasi tutti i giorni sarà raccolto un solo materiale. Solo il mercoledì gli operatori ecologici boscotrecasesi rimuoveranno due materiali, l’umido e il vetro.
I controlli degli agenti della polizia locale, coordinati dalla comandante Clotilde Liotto – saranno sempre più severi. “L’amministrazione – ha rivelato l’assessore Monteleone – ha previsto l’acquisto di telecamere per la salvaguardia dell’ambiente e del decoro urbano. Multe salate per chi sversa abusivamente o non rispetta il calendario del conferimento”.
Soddisfatto del lavoro svolto il primo cittadino: “Stiamo lavorando a questo progetto da un anno. Siamo sicuri che i nostri concittadini comprenderanno l’importanza di questo intervento e daranno il loro contributo per rendere Boscotrecase sempre più bella e pulita”.

3 pensieri su “Boscotrecase, cambia il volto della raccolta differenziata”

  1. Fatemi capire l’umido ed il vetro verrà raccolto solo il mercoledì?
    Cioè una famiglia dovrà conservarsi in casa l’umido per una settimana?

  2. Non ho mai fatto un obiezione, ma ora si ! La penso Raffaele, l’umido dovrebbe essere raccolto sempre perché in casa non si può tene, le bucce di frutta , frutti di mare pesce ecc va subito in fermentazione è puzza come si farà a tenerlo in casa sopratutto in estate :O , io penso l’umido dovrebbe essere gettato tutti i giorni e ogni giorno associare gli altri rifiuti tipo: umido e plastica ,umido è indifferenziata, umido e vetro ecc pensateci bene

  3. Per i commercianti specialmente per i salumieri come devono fare tenersi l’ umido nei negozi? Non pensate solo a voi ma tenetevi in conto a chi vi ha votati,cioè i cittadini .

Rispondi a Raffaele Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *