Boscotrecase, assegnate le deleghe fuori giunta

Dopo aver nominato i nuovi assessori il sindaco Pietro Carotenuto ha conferito una serie di deleghe fuori giunta agli esponenti della sua maggioranza. All’ex vicesindaco Francesco Monteleone, allenatore e arbitro di basket a livello dilettantistico, sono state assegnate lo sport e i grandi eventi che, nella prima tornata, erano state esercitate dall’attuale presidente del consiglio comunale, Antonio Pollioso.
Ad Agnese Federico, già assessore alla polizia locale ed alla protezione civile, sono andate la protezione civile e le politiche giovanili. L’insegnante prestata alla politica, Maria Luisa Russomanno, figlia del maresciallo di pubblica sicurezza, Angelo, responsabile locale, negli anni Ottanta, del Partito Repubblicano, sono state affidate: cultura, pari opportunità e progetti di cooperazione internazionale. L’ex assessore ai lavori pubblici, Aniello Solimeno si occuperà, nella sua nuova veste, di sistema idrico fognario e rapporti con Gori, pubblica illuminazione e politiche energetiche, grande progetto pompei e piano strategico metropolitano, coordinamento grandi progetti di manutenzione del patrimonio pubblico. Si tratta di settori di estrema importanza per la vita ed il futuro del piccolo ma accogliente comune vesuviano che ha dato i natali al cardinale filosofo, Giuseppe Ermenegildo Prisco, arcivescovo metropolitano emerito di Napoli, già Prelato – delegato del Pontificio Santuario della Vergine del Rosario di Pompei. L’imprenditore del settore turistico Saverio Vitulano che, prima che emergesse la candidatura di Carotenuto era stato indicato come uno dei possibili aspiranti alla fascia tricolore, salvo poi il passo indietro e l’ingresso nella coalizione che ha sancito la vittoria dell’esponente del Partito democratico, sarà alle prese con i fondi europei e la vivibilità del territorio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *