Boscotrecase, aggiudicate due gare per lavori

comune-da-lontano-2La Fase due si caratterizzerà per una graduale ricomparsa dei cantieri nel piccolo ma accogliente paese alle falde del Vesuvio che ha dato i natali al cardinale filosofo Giuseppe Ermenegildo Prisco. Il motivo? Gli uffici comunali hanno ufficializzato gli esiti di due gare che si sono svolte nei giorni scorsi e per le quali a stretto giro gli operai delle imprese interessate dovrebbero entrare in azione, dando, anche visivamente, la sensazione che il momento più buio è, ormai, alle spalle. La Internazionale Costruzioni si è appena aggiudicata la gara dei lavori di manutenzione straordinaria per la riqualificazione urbana degli spazi comunali. A darne notizia, con un apposito avviso pubblicato sul sito istituzionale del Comune, è il capo dell’ufficio tecnico, Giorgio Gallo che entro la fine dell’anno chiuderà la sua lunga esperienza lavorativa per conto del Comune di Boscotrecase. La gara è stata predisposta dagli uffici di via Rio secondo il criterio della offerta economicamente più vantaggiosa. I lavori, secondo quanto risulta dagli atti, dovranno essere consegnati entro centottanta giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. Gallo attesta che sono state presentate cinque offerte da parte di altrettanti operatori economici. Si tratta di Corvino Costruzioni sas, Cnc produzione e lavoro “Ciro Menotti”, Esposito F.lli srl, Research Cons. Stabile arl e, dulcis in fundo, ma non ultima, la società che si è aggiudicata la gara al prezzo contrattuale netto di 347.641,38, oltre gli oneri di sicurezza che ammontano ad euro 3.678,82.

Sono stati, invece, affidati alla ditta “Dg Scavi” con sede in Castellammare di Stabia i lavori di manutenzione straordinaria per l’adeguamento delle scale di sicurezza degli edifici scolastici comunali. Anche in questo caso a sovrintendere le operazioni è stato il responsabile dell’Area tecnica. Le opere sono state assegnate con un ribasso dell’8,456 per cento per un importo di euro 62.249,92 di cui euro 200,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d’asta. Il criterio della gara era quello della aggiudicazione del prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara. I lavori dovranno essere completati in 103 giorni naturali e consecutivi, sempre decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. Tre gli operatori invitati a partecipare, ma una sola l’offerta ricevuta e valida. Dopo la grande paura dei mesi scorsi qualcosa si comincia a muovere…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *