Trecase, stage di sei mesi per due giovani ingegneri

 

C’è tempo fino alle ore 12 del 13 febbraio per presentare, via posta elettronica certificata, la domanda per partecipare alla selezione di due giovani ingegneri per uno stage formativo presso il Comune di Trecase. Il tutto rientra nell’ambito del protocollo d’intesa siglato l’estate scorsa, dal presidente dell’Ordine degli ingegneri di Napoli –Edoardo Cosenza con il Sindaco del Comune di Trecase Raffaele De Luca. In base all’accordo la procedura di selezione per l’attivazione di due tirocini di durata semestrale negli uffici tecnici municipali era a carico dell’ente locale. “Ai giovani professionisti – spiega il titolare della fascia tricolore – è offerta con questo accordo la possibilità di fare esperienza concreta sul campo, mentre l’amministrazione ha l’opportunità di avvalersi di competenze qualificate e di nuove energie”. Ai tirocinanti sarà pagata, a carico del Comune, una polizza contro gli infortuni e per la Responsabilità civile. Verrà inoltre corrisposto un rimborso spese mensile forfetario di 400 euro lordi. Il protocollo è rivolto agli iscritti all’Ordine da meno di cinque anni e che non abbiano ancora superato il 35esimo anno di età. L’accordo siglato col Comune di Trecase si inquadra in uno schema di convenzione che l’Ordine degli ingegneri di Napoli ha proposto a tutte le amministrazioni locali della provincia, sottoscritto – fra gli altri – dai Comuni di Casamicciola, Gragnano, Marano, Afragola, Liveri, Saviano e Scisciano. Allo scadere del periodo di tirocinio,  richiesta dello stagista, potrà essere rilasciata attestazione a firma del tecnico comunale responsabile del settore funzionale competente, vistata dal sindaco pro tempore, utile al professionista al fine di comprovare le conoscenze acquisite e corredare il proprio curriculum. La selezione avverrà in base a criteri atti a favorire la formazione dei soggetti iscritti da un minor numero di anni; tra gli ingegneri con eguale numero di anni di iscrizione all’Albo si attribuirà punteggio maggiore agli ingegneri con maggiore età anagrafica in base alle normative vigenti. La Commissione sarà composta di tre membri, di cui uno nominato dal Consiglio dell’Ordine degli ingegneri ed i rimanenti due dal Comune.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *