Trecase: infiltrazioni al cimitero, sopralluogo dell’ufficio tecnico

 cimiteroInfiltrazioni al cimitero di Trecase. Dopo la videonuncia di un cittadino il Comune corre ai ripari. Nei giorni scorsi  l’ingegnere Annamaria Somma, dirigente della Ripartizione Lavori pubblici dell’ex frazione di Boscotrecase (la professionista originaria di Gragnano sta seguendo anche la vicenda dell’ampliamento che porterà nuove ed ingenti risorse economiche nelle casse dell’ente) e il responsabile dell’ufficio cimitero, Salvatore Sorrentino, hanno effettuato un sopralluogo per verificare di persona il da farsi. All’esito della ispezione, che è durata poco meno di 30 minuti, sono stati adottati i primi provvedimenti per dare una risposta efficace alla segnalazione effettuata con l’ausilio dei Social Network, strumento preferito dai cittadini amareggiati per le inefficienze e le carenze riscontrate nella vita quotidiana. È intenzione dell’amministrazione mettere in sicurezza l’area prima della Ricorrenza della Commemorazione dei Defunti. Un passaggio obbligato anche perché, sia l’1 che il 2 novembre, il cimitero viene letteralmente preso d’assalto dagli abitanti di Trecase e da quelli di Boscotrecase che si recano in preghiera davanti alle lapidi dei propri defunti. È evidente che, a fronte dell’elevato afflusso di persone e della possibilità di ulteriori precipitazioni atmosferiche in grado di aggravare ulteriormente la situazione, occorre adottare misure urgenti per impedire incidenti o, comunque, rischi alla incolumità di chi transita lungo la zona interessata dalle infiltrazioni. Un intervento quanto mai necessario anche per evitare che le tombe dei defunti abbiano a subire danni dal costante afflusso di acqua dal soffitto. È stato, inoltre, affidato all’elettricista della struttura l’incarico di sistemare le anomalie segnalate dal videomaker nel filmato pubblicato su Facebook che è diventato subito virale. “La parte relativa alle cassette di derivazione – afferma Salvatore Sorrentino – sarà messa in sicurezza in poco tempo, anche perché, trattandosi di cavi a basso voltaggio, non vi è alcun pericolo per l’utenza. Per quanto riguarda, invece, le infiltrazioni dal soffitto questo genere di intervento richiederà più tempo e l’impiego di risorse economiche del comune. Si tratta, comunque, di un’azione non procastinabile, proprio in considerazione dell’approssimarsi del 2 novembre. Come Comune ci attiveremo subito per fare in modo che ci siano meno disagi possibili”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *