Trecase festeggia i primi cinque anni del Santuario di San Gennaro

san-gennaro-fbLa piccola ma accogliente comunità di Trecase si prepara a celebrare il quinto anniversario della elevazione a santuario diocesano di San Gennaro della Parrocchia Santa Maria delle Grazie e la Festa patronale del Vescovo Martire. Sabato 14 alle ore 19 ci sarà la solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Ciro Esposito, parroco di Santa Teresa a Torre Annunziata, nonché vice-decano, con la benedizione della nuova croce che successivamente sarà collocata sul campanile. A seguire, all’ingresso del Santuario, sarà scoperta l’effigie del Patrono, dando così inizio, anche simbolicamente, ai festeggiamenti che dureranno tutta una settimana.

Gli occhi di tutti sono puntati sul 19 settembre, giorno in cui la Chiesa universale celebre il Vescovo di Benevento, decapitato dai romani in odio alla fede, divenuto primo Patrono della Città di Napoli.Il rettore don Aniello Gargiulo ha pensato bene di programmare una serie di celebrazioni una dopo l’altra per consentire a tutti, ma proprio a tutti, di rendere omaggio a Santo che nel 1906, condotto in processione, verso la sommità del Vesuvio, fermò il fronte incandescente. Alle 7 celebra don Rosario Borrelli, vecchia conoscenza dei trecasesi, alle 8.30 monsignor Ciro Esposito, che nell’ex frazione di Boscotrecase è nato e ci vive, alle 10 toccherà a don Aniello Gargiulo; alle 11,30, a don Antonio Germano.

La Messa solenne delle 19, quella che, tradizionalmente, richiama la partecipazione maggiore, sarà, invece, presieduta da Monsignor Antonio Di Donna, vescovo di Acerra che è molto legato a Trecase, essendo stato compagno di studi del compianto don Antonio Izzo, fondatore della Parrocchia Sant’Antonio (ora guidata da don Federico Battaglia) e dell’annesso Oratorio, fiore all’occhiello della cittadina vesuviana.

Al termine il Maestro Emanuele Cardi illustrerà ai presenti i dettagli del nuovo organo a canne del Santuario, comprato presso una diocesi tedesca da don Aniello Gargiulo, grande esperto di musica. Seguirà “Cantate Domino”, concerto di arie sacre per soli ed Ensemble di Archi e fiati in onore di San Gennaro. La processione della Statua del Santo è in programma domenica 22 settembre verso le ore 18, dopo la Messa celebrata da don Salvatore Accardo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *