Trecase, dimessi i vertici di urbanistica e lavori pubblici

 

dimessiUna nuova ed inattesa tegola si abbatte sull’esecutivo guidato dal sindaco Raffaele De Luca, mentre si sta per chiudere l’iter dei concorsi per l’assunzione di tre nuovi dipendenti (due istruttori amministrativi ed uno contabile). I responsabili dei settori “Urbanistica e Ambiente” e “Lavori pubblici”, Giovanni D’Iorio e Annamaria Somma, si sono entrambi dimessi dall’incarico professionale fiduciario a tempo determinato ottenuto a suo tempo. Il gesto, tuttavia, non nasconde alcuna rottura con il primo cittadino e la cerchia ristretta dei propri collaboratori, né è frutto di “epurazione”. Semplicemente i due professionisti sono diventati entrambi dipendenti a tutti gli effetti della pubblica amministrazione. L’ingegnere Annamaria Somma, 44 anni, originaria di Gragnano, dopo aver sostenuto la prova orale lo scorso 13 novembre davanti alla Commissione presieduta dal dirigente del Settore Affari generali e finanziari del Comune di Pompei, Eugenio Piscino, è risultata vincitrice del concorso per l’assegnazione di un posto come istruttore direttivo tecnico ed ha, dunque, preso servizio presso la Cittadina mariana, avvicinandosi, di fatto, al suo domicilio. Lo stesso destino è toccato all’ingegnere Giovanni D’Iorio, 32 anni, originario di Terra di Lavoro, assunto dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con rapporto a tempo pieno e determinato a partire dal 2 gennaio. Il giovane tecnico è stato assegnato al Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Campania, Molise, Puglia e Basilicata ed ha preso servizio presso la sede di Via Marchese Campodisola, 21 a Napoli. La notizia, se da un lato ha reso felici i familiari dei due vincitori di concorso, ha complicato ancor di più la gestione della macchina comunale che si è vista privata di due punti di riferimento.

Non è la prima volta che accade una cosa del genere. L’architetto Anna Mesolella di Napoli che, per un periodo, ha retto le sorti dei settori “Urbanistica e Ambiente” e “Protezione civile” ha dovuto giocoforza lasciare l’incarico assegnatole dal sindaco De Luca per essere stata assunta al Comune di Roma, con assegnazione all’ufficio tecnico della prestigiosissima I municipalità dell’Urbe. Lo stesso dicasi per l’architetto Mariateresa Giammetta la cui presenza alle falde del Vesuvio è durata poco, in quanto è stata a sua volta chiamata a ricoprire un importante incarico professionale. Insomma lavorare nel Palazzo di via Manzoni porta bene, specie a chi si occupa dell’aspetto tecnico. Al sindaco De Luca, a questo punto, non resta che ricercare due nuovi professionisti da inserire nell’organico del Comune di Trecase, avvalendosi della procedura prevista dal Testo Unico degli enti locali…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *