Trecase, consegnato al sindaco bene confiscato alla camorra

bene-confiscato-trecase

Un bene confiscato alla camorra diventerà la sede del Centro Operativo Comunale e del Gruppo Volontari della Protezione Civile. Un funzionario dell’Agenzia Nazionale dei Beni confiscati ha consegnato nelle mani del sindaco Raffaele De Luca le chiavi di un appartamento ubicato in via Antonio Sciesa al civico 46. Il primo cittadino, accompagnato dall’ingegnere Antonio D’Iorio dell’Ufficio Tecnico Comunale, stretto collaboratore dell’architetto Francesco Mattiello, dirigente della Protezione Civile, e dal consigliere comunale Salvatore Napodano, delegato alla Polizia Locale, ha firmato l’atto ufficiale con il quale il bene entra a far parte del patrimonio immobiliare del Comune di Trecase. “Oggi è un giorno importante – ha affermato il titolare della fascia tricolore – perché lanciamo due messaggi positivi alla popolazione ed in special modo ai giovani”. “Il primo spunto di riflessione – ha proseguito – è che chiunque si muove al di fuori del perimetro della legalità, prima o poi viene sconfitto dallo Stato e dalle istituzioni democratiche. Il secondo consiste nel fatto è che, attraverso la confisca, si è tolto un bene nella disponibilità della criminalità organizzata e lo si è messo a disposizione della comunità”.

Il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) è una struttura guidata dal Sindaco, nella qualità di Autorità Comunale di Protezione Civile, che viene attivata ogni qual volta si verifica una calamità naturale o un qualsiasi altro fatto che ha ripercussioni sulla vita della comunità e richiede un coordinamento delle azioni di soccorso. Vi fanno parte, oltre al primo cittadino, i responsabili delle nove funzioni di supporto, finalizzate ad organizzare e svolgere le attività necessarie ad affrontare le criticità che si manifestano nel corso dell’evento calamitoso.

L’immobile appena acquisito dal Comune sarà oggetto di una relazione dettagliata da parte dell’Ufficio tecnico, dopodiché si procederà all’avvio dei lavori necessari a far sì che la struttura diventi operativa nel più breve tempo possibile. “Come ho avuto modo di dire al governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in occasione della recente riunione sull’emergenza sismica che si è svolta a Palazzo Santa Lucia – ha chiosato il sindaco De Luca – la mia amministrazione è molto sensibile al tema della prevenzione del rischio sismico e delle altre emergenze e farà tutto quello che è nelle sue possibilità per garantire la sicurezza dei propri concittadini”. “Proprio per questo motivo – ha concluso – ho dato mandato agli uffici competenti di procedere subito all’attivazione delle utenze ed a tutti gli adempimenti necessari”. L’immobile è un quadrilocale e dispone di uno spazio ampio per parcheggiare i mezzi della protezione civile. In un’area all’aperto, che evidentemente ospitava una vasca fuoriterra gli operatori di protezione civile potranno esercitarsi ed allenarsi prima degli interventi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *