Trecase, Barone e Fortunato giurano fedeltà a De Luca

nunzio-barone-e-alfonso-fortunatoDa un po’ di tempo a questa parte circolano strane voci sulla sorte (politica) del sindaco Raffaele De Luca ma non ci si deve meravigliare. “Riunioni carbonare”, “complotti” e “stratagemmi” sono, tutto sommato, “nella norma”, atteso che l’anno prossimo i cittadini saranno chiamati al voto per eleggere la nuova classe dirigente del paese. In questa fase, dunque, ognuno dei protagonisti della scena politica cerca in qualche modo, di marcare la differenza, anche in vista delle alleanze da stringere.

Finora gli esponenti della maggioranza hanno sempre smentito l’ipotesi che sia in atto un tentativo di “spallata” da parte di qualche “fedelissimo/a” del primo cittadino; senonché un manifesto a firma dell’assessore con delega ai Lavori Pubblici, Edilizia Scolastica, Edilizia sportiva, Fonti rinnovabili, Nunzio Barone e del  consigliere comunale Alfonso Fortunato, entrambi appartenenti al Gruppo “De Luca Presidente”, lascia intuire che il clima inizia a diventare rovente. “Come rappresentanti in seno all’Amministrazione del Gruppo “De Luca Presidente” – si legge nel testo – alcuni mesi fa abbiamo sostenuto l’esecutivo per scongiurare una crisi ed evitare il possibile commissariamento, grazie al nostro senso di responsabilità verso la cittadinanza ed all’amore verso il territorio”.

E ancora: “Con il supporto e la guida del consigliere regionale Carmine De Pascale, in poco tempo siamo riusciti a recuperare un finanziamento straordinario per la messa in sicurezza sismica del Circolo Didattico di via Vesuvio che ormai era stato perso dalle precedenti amministrazioni di questo comune, ponendo, così, le basi di un progetto per i nostri ragazzi che rappresentano il nostro futuro”. “Una grande vittoria, non solo per il nostro gruppo – commentano i due politici locali – ma soprattutto per i cittadini che credono nell’impegno serio , costante e determinato per il bene della nostra comunità”. Di qui la conclusione: “Siamo e saremo al servizio dei nostri concittadini trecasesi”.

Cosa avranno voluto dire Barone e Fortunato con la loro lettera aperta ai futuri elettori? Nei confronti di chi avrebbero puntato l’indice, sia pure in maniera velata? Il cerchio di stringe…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *