Trecase, arrivano le radio per la protezione civile

 Si accresce la dotazione tecnica del Gruppo Volontari di Protezione civile del Comune di Trecase. È stata, infatti, appena pubblicata la determina a contrarre per l’affidamento del servizio di fornitura di ricetrasmittenti, per la loro programmazione personalizzata e per la redazione di pratica per l’assegnazione di n. 1 frequenza sulla banda VHF ad uso civile, per il personale volontario in forza alla Protezione Civile del Comune di Trecase. questo significa che nel giro di qualche mese gli operatori locali avranno a disposizione delle ricetrasmittenti omologate per svolgere il loro servizio, potendo comunicare tra loro e con la base da ogni angolo del comune.

Il sindaco Raffaele De Luca – che, per legge, ricopre la funzione di autorità comunale di protezione civile – aveva dato input al dirigente del settore, Francesco Mattiello ed al suo stretto collaboratore Giovanni D’Iorio di provvedere all’avvio dell’iter burocratico.

Con la pubblicazione della determina a contrarre nell’albo pretorio del Comune il percorso è ormai avviato. “Ritengo – afferma il titolare della fascia tricolore – che l’apporto della protezione civile sia fondamentale per il nostro comunale. Per questo l’amministrazione che ho l’onore e l’onere di guidare si è attivata, fin dal proprio insediamento, per riportare il gruppo al suo antico splendore. In tre anni sono stati raggiunti risultati molto importanti, tra cui l’iscrizione nel Registro delle organizzazioni di volontariato della Regione Campania, il superamento di alcuni corsi di formazione di base, senza dimenticare il fatto che ci riempie di orgoglio che i nostri volontari sono stati richiesti da altre municipalità in occasione di eventi di particolare complessità”.

Il consiglio comunale di Trecase ha, di recente, approvato il nuovo Regolamento del Gruppo Volontari in attuazione del decreto legislativo numero 1 del 2018 che detta nuove regole per quanto riguarda il funzionamento e l’attivazione del gruppo. Per effetto del dispositivo in questione, che ha ottenuto il vaglio favorevole della Commissione consiliare presieduta da Teresa Mafalda Matrone con il via libera anche della consigliera di opposizione, Claudia Paduano, i volontari, in occasioni di eventi comunali possono assumere attribuzioni particolari e per un tempo determinato, senza però indossare emblemi o segni distintivi della protezione civile che sono riservati esclusivamente all’attività in emergenza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *