Trecase, arriva il servizio civile al comune grazie all’Unec

Il Comune di Trecase ha indetto una selezione per titoli e colloquio per quattro volontari da impegnare nel servizio civile. Due sono i progetti da realizzare. Il primo, “Borghi da scoprire”, opera nell’ambito del settore di intervento della “valorizzazione dei centri storici minori”. Il secondo, denominato “Nonno sapiens”, opera, invece, nel campo dell’assistenza agli anziani. L’ente proponente, Unione Nazionale Enti Culturali, che ha una sede anche a Trecase, iscritto alla prima classe dell’Albo Nazionale del Servizio Civile, è attualmente presente, attraverso una fitta rete di partner, in nove regioni d’Italia. Il servizio è articolato in 12 mesi per 1400 ore complessive, suddivise in 30 ore settimanali (vale a dire 6 ore al giorno per cinque giorni a settimana). Ai volontari del servizio civile spetta  un trattamento economico di 433,80 euro mensili che sarà erogato direttamente dal Dipartimento Nazionale.

La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente per posta elettronica certificata all’indirizzoprotocollo@pec.comunetrecase.it ovvero a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento (da inviare a Comune di Trecase via Manzoni, 20 – 800840 Trecase) oppure a mani. Il termine di scadenza è stato fissato al 28 settembre 2018 alle ore 18. La selezione avverrà secondo il sistema di reclutamento dell’Unec. Il luogo e la data del colloquio sarà pubblicato, almeno 15 giorni prima, sul sito Unec.tv. I candidati che non si presenteranno al colloquio saranno considerati rinunciatari. Possono presentare la domanda i giovani che abbiano la cittadinanza italiana, ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra UE purché regolarmente soggiornanti in Italia; abbiano compiuto il 18° e non superato il 28° anno di età (28 anni e 364 giorni); siano cittadini italiani o di altri Paesi dell’Unione Europea o cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;

non abbiano riportato alcuni tipi di condanne penali anche non definitive. Non possono presentare la domanda i giovani che abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista; abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi; siano appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *