Torre Annunziata, i bimbi dell’Ic D’Angiò in visita al Liceo “De Chirico”

 

La passione per la bellezza e per l’arte va coltivata fin da piccoli. Lo sanno bene la dirigente dell’Ic D’Angiò via Vesuvio di Trecase, Agata Esposito, ed il suo omologo del Liceo d’arte e della comunicazione “De Chirico” di Torre Annunziata, Felicio Izzo, che hanno dato vita questa mattina ad una iniziativa senza dubbio da ripetere. Gli alunni della scuola dell’infanzia, guidati dalle rispettive maestre, hanno fatto visita ai “fratelli maggiori” della scuola oplontina nell’ambito del progetto “A come Arte”. Qui ad attenderli hanno trovato il professore Crescenzio D’Ambrosio che, insieme ai suoi allievi, ha fatto da guida ai piccoli alla scoperta dei colori e delle infinite possibilità che un artista ha di esprimere la propria sensibilità. L’Arte, del resto, è fondamentale per lo sviluppo della complessità dell’Io del bambino. Gli esperti, infatti, hanno da tempo appurato che stimola l’ideazione e l’inventiva, in quanto il bambino riceve stimoli in grado di coinvolgere il suo conscio e il suo inconscio sviluppando ed esprimendo sensazioni ed emozioni. Ovviamente si segue una metodologia educativa di carattere “ludico – esperienziale”, nel senso che l’artista in erba va rapportato alle attività attraverso il Gioco e la sua curiosità. A giudicare dai volti e dai sorrisi dei protagonisti della iniziativa si può, senza dubbio affermare, che l’obiettivo è stato raggiunto…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *