Spari a Torre Annunziata, Sermino (Osservatorio Legalità): basta chiacchiere

sermino“Nella notte tra sabato e domenica a Torre Annunziata si è tornato a sparare e un ragazzo innocente è stato ferito. Eppure, pare che non sia successo nulla”. A parlare è la presidente dell’Osservatorio della Legalità di Torre Annunziata, Carmela Sermino, vedova di Giuseppe Veropalumbo, il meccanico trentenne ucciso da un proiettile vagante nel 2007 e purtroppo non ancora riconosciuto quale vittima innocente di camorra.

“Ormai – denuncia la coraggiosa esponente della società civile – ci siamo quasi abituati ai proiettili, alla violenza, alla paura. Ma non è normale. Non è normale che si spari in una zona frequentata da tante ragazze e tanti ragazzi, che venga ferito un innocente, che si debba sopportare questo clima di paura… non solo non è normale, è inaccettabile!”.

“Dobbiamo denunciare con forza e tenere alta l’attenzione  – prosegue – perché questi episodi potrebbero essere, purtroppo, i segnali di una nuova recrudescenza della violenza camorristica. Alle istituzioni chiediamo di tenere alta la guardia, di garantire con uomini e strumenti adeguati la sicurezza dei cittadini. E al Governo nazionale diciamo che siamo stanchi… la nostra terra ha bisogno di risposte vere e concrete: si deve dare lavoro ai nostri giovani, garantire a tutte e tutti i diritti essenziali. La lotta alla camorra si può vincere solo se ognuno fa la propria parte!”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *