Napoli, lavavetri molesto denunciato per tentata estorsione e danneggiamento

giuseppe-alviti

giuseppe-alvitiÈ inspiegabile la spirale di violenza che si registra a Napoli. Questa mattina l’ennesimo episodio. Verso le  11, al semaforo di corso Malta, con  alterigia e metodi “mafiosi”, un uomo di colore dalla corporatura robusta ha preteso che gli automobilisti gli dessero dei soldi con la scusa di lavare i vetri.

All’ennesimo rifiuto l’energumeno, di nazionalità nigeriana, ha rotto il tergicristallo di un auto che si era appena fermata. Ma le cose sono andate in maniera molto diversa da come si aspettava. Alla guida c’era, infatti, Giuseppe Alviti, guardia giurata, già medaglia d’argento al valor civile e maestro d’arti marziali, il quale, prontamente, dopo una breve colluttazione lo ha immobilizzato, chiamando rispettivamente il 112 e il 118 intervento per curare le ferite dell’extracomunitario  che aveva avuto la peggio nella aggressione.

Il personale sanitario giunto sul posto ha trasportato il violento al Loreto mare. Il nigeriano ha collezionato anche una denuncia a piede libero per tentata estorsione e danneggiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *