Lotta a sacchetto selvaggio a Boscotrecase, multato automobilista

multaUn automobilista vesuviano è stato multato per aver abbandonato rifiuti ingombranti all’esterno dell’isola ecologica di via Nazionale. Un comportamento assolutamente inaccettabile, visti gli sforzi dell’amministrazione comunale e della popolazione per mantenere alta la percentuale di raccolta differenziata. Secondo quanto si è appreso l’uomo è entrato in azione al di fuori dell’orario previsto, approfittando dell’assenza sul posto degli agenti della polizia locale. Non aveva fatto i conti con le telecamere del sistema di videosorveglianza che, da qualche tempo, vengono utilizzate anche per porre un freno al tristemente noto fenomeno del conferimento selvaggio dei rifiuti. Da tempo l’esecutivo guidato da Pietro Carotenuto sta conducendo quella che può essere definita una vera e propria battaglia di civiltà. Il merito è dell’assessore al ramo, Francesco Monteleone, che ha messo su una rete di cui fanno parte la polizia municipale – con la comandante Maria Clotilde Liotto che da sempre è una sostenitrice di questa campagna – l’impresa che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti urbani, le comunità parrocchiali del paese, le associazioni e semplici cittadini. Proprio Monteleone – che, in questi giorni, ricopre anche l’incarico di sindaco facente funzioni, attesa l’assenza del primo cittadino, Pietro Carotenuto che si è concesso qualche giorno di riposo insieme alla famiglia – ha accettato di commentare gli esiti dell’ultima operazione.

Assessore finalmente si cominciano a vedere i risultati dalla task force che avete messo in piedi per fare in modo che il paese resti il più possibile pulito…     

“Stiamo lavorando sodo in concerto con la ditta e la polizia locale per scovare tutti i trasgressori e punirli per sversamenti abusivi dei rifiuti. Senza dimenticare l’aiuto dei cittadini diligenti e delle telecamere presenti sul territorio. A breve, come avete già scritto nei giorni scorsi, ne saranno installate altre e quindi saremo ancora più efficaci nella repressione”.

Ritiene di dover chiedere ancora qualcosa ai cittadini?

“La collaborazione dei cittadini è indispensabile. In tanti, resisi conto della bontà delle nostre intenzioni, ci stanno dando una mano. I frutti di questa sinergia si stanno vendendo giorno per giorno. Mi permetta di fare un plauso va fatto alla polizia locale”.

In che modo i caschi bianchi vi stanno dando il loro supporto professionale?

“La polizia locale ci sta dando un grosso contributo adoperandosi talvolta anche fuori dal servizio e in forma gratuita per servizi di appostamento in borghese per scovare questi cittadini che versano di tutto sul nostro territorio”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *