Gallo (Movimento 5 Stelle): scuola, lavoro e ambiente per rilanciare il territorio

 luigi-galloLuigi Gallo, ingegnere informatico e professore di elettronica, è un deputato uscente del Movimento 5 Stelle. Membro della VII Commissione (Cultura, Scienza e istruzione), secondo l’indice di produttività elaborato dalla organizzazione Openpolis è stato uno dei parlamentari più presenti ed attivi di tutta la legislatura appena terminata. È candidato alla Camera dei deputati nel Collegio uninominale Campania 1.11 per il Movimento 5 Stelle, oltre ad essere capolista nel Collegio plurinominale Campania 1.03.

Onorevole, perché ha deciso di ricandidarsi?

“Per 5 anni ho lavorato per creare un progetto di governo per la scuola, la ricerca e l’università. L’istruzione è la chiave di volta per cambiare questo Paese strutturalmente e vedere una luce per il futuro. Dopo aver respinto gli attacchi sulla scuola, i tagli all’università e la precarietà alla ricerca bisognava mettere tutte le proprie energie per una nuova stagione di diritti e dignità che passa attraverso l’investimento in conoscenza che ci porta qualità della vita e lavoro. E poi c’è da costruire un progetto di rilancio del territorio, di tutta l’area vesuviana. Lo sto costruendo da 5 anni con stakeholder e comitati territoriali . Ora è il momento delle risorse da parte del prossimo governo e nella prossima legislatura parlamentare. Il distretto Unesco di Pompei è la svolta che aspettiamo da decenni”.

Quali saranno le sue priorità?

“Scuola, lavoro, ambiente. Viviamo male nei nostri comuni perchè a causa delle clientele, della corruzione i soldi che devono essere spesi nelle bonifiche, nella depurazione, nel verde finiscono nelle mazzette. Investire in ambiente senza la corruzione significa mare e spiagge pulite, significa bambini nei parchi che si divertano senza rischiare nulla, significa nuovo lavoro in energie verdi, risparmio energetico, reti idriche, dissesto idrogeologico. Tutto questo non si sviluppo senza il protagonismo della scuola e dei giovani e dei bambini che la frequentano, punto molto sul ruolo centrale dei docenti per i prossimi anni. Possono cambiare questo Paese”.

In che modo pensa di poter aiutare il territorio?

“Abbiamo un piano di sviluppo del territorio che punta sul potenziamento dei trasporti locali esistenti, sui finanziamenti per start-up e imprese nuove in ambito culturale e turistico, biglietti integrati per siti culturali e per muoversi sul territorio, potenziamento di flotte di bus turistici che servono i siti culturali minori e che trasbordano di storia, tradizioni ed esperienze. Puntiamo tutto su cultura, arte, musica e sport. Nel nostro territorio ci sono tante eccellenze e se queste le colleghiamo all’economia verde e le nuove tecnologie costruiamo una identità unica. Solo noi abbiamo bellezze come Ercolano, Pompei, Parco Nazionale del Vesuvio e litorale vulcanico ed una storia millenaria e borbonica da fare invidia a tutti. Manca solo una politica pulita ed onesta che il M5S può garantire. Ed oggi è il momento del riscatto”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *