Encomio dell’ House Hospital ai vigili – eroi

generica-comuneSpesso, durante l’emergenza sanitaria tuttora in atto, i rappresentanti delle istituzioni nazionali, regionali e territoriali hanno espresso parole di profonda gratitudine nei confronti, soprattutto, degli operatori sanitari impegnati notte e giorno nell’assistenza dei pazienti affetti da covid-19. Hanno fatto il giro del mondo le immagini della infermiera crollata sulla scrivania dopo turni massacranti senza un attimo di tregua. Chi scrive, alla stregua dalla comunità che quotidianamente “confeziona” questo giornale, non può che idealmente aggiungersi a questo lungo e sentito ringraziamento che unisce il popolo italiano. Accanto al personale sanitario, ci sono categorie di lavoratori che pur non essendo impegnati in prima linea in corsia hanno, comunque, offerto una collaborazione efficace per far sì che chi di dovere riuscisse a portare a termine la propria missione.

È il caso, ad esempio, degli agenti della polizia locale del comune di Boscotrecase. Ce ne siamo occupati più volte e, sicuramente, vi saranno altre occasioni, perché i “pizzardoni” vesuviani, a dispetto dell’anzianità di servizio, stanno dimostrando una vitalità ed una vivacità da far invidia ai loro colleghi di altri comuni. Proprio per questo motivo il direttore generale di “House Hospital”, un’associazione diffusa su tutto il territorio della Regione Campania con una intensa attività di prevenzione e di assistenza, soprattutto alle fasce deboli della popolazione, ha pensato bene di inviare una lettera ufficiale al primo cittadino, Pietro Carotenuto, per elevare un encomio ai solerti caschi bianchi del comando di via Rio, coordinati dal comandante Francesco Di Palma.

Il professionista racconta di aver voluto in tal modo segnalare “il comportamento esemplare, professionale, umano e solidale degli agenti della polizia locale” di Boscotrecase che hanno aiutato il personale sanitario da districarsi con la viabilità e nella rapida individuazione degli indirizzi dei pazienti residenti nel Comune che ha dato i natali al cardinale filosofo Giuseppe Prisco, dove si sono recati ad effettuare visite di monitoraggio domiciliare nell’ambito delle emergenza coronavirus insieme ai loro colleghi della Asl Napoli 3 Sud.

“A questi eroi – scrive il direttore generale del sodalizio, Sergio Canzarella – va il mio riconoscimento per la collaborazione prestata. Affido a voi questo messaggio di ringraziamento e di encomio – conclude rivolgendosi al titolare della fascia tricolore –  in quanto non conosco i nominativi di tutti gli agenti della polizia locale che hanno agevolato le attività poste in essere dall’associazione sul territorio”. Questa la migliore risposta a chi dava i vigili urbani, giunti tutti quasi al traguardo della pensione, per “bolliti”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *