Boscotrecase, riaperti i termini del bando per gli ispettori ambientali volontari

generica-comuneSi chiamano “Ispettori Ambientali Volontari Comunali” e costituiscono una delle strategie messe in campo dall’amministrazione per combattere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio. Il conferimento selvaggio è una vera e propria piaga che interessa, in modo particolare, alcuni punti del paese scelti dagli sporcaccioni di turno per fare i propri comodi, lontano da occhi indiscreti. In attesa delle telecamere di videosorveglianza l’esecutivo si affida ai volontari che, da sempre, costituiscono una risorsa. Il sindaco Pietro Carotenuto e l’assessore alla igiene urbana, Francesco Monteleone, hanno, perciò, deciso di riaprire i termini del bando per il reclutamento, mediante selezione, di venti unità. Gli interessati possono presentare la domanda a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a mano ovvero tramite posta elettronica certificata (protocollo.boscotrecase@pec.it) entro e non oltre il 19 Ottobre prossimo. Gli aspiranti alla nomina devono essere cittadini italiani o appartenenti ad uno dei Paesi della Unione Europea, avere raggiunto la maggiore età; essere in possesso del titolo di studio di scuola media superiore; godere dei diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali e di non essere destinatari di provvedimenti riguardanti l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziario ai sensi della vigente normativa. Inoltre non devono essere sottoposti a procedimenti penali, non avere rapporti lavorativi con l’azienda dell’igiene urbana operante sul territorio comunale. È, altresì, richiesto il possesso dell’idoneità allo svolgimento della attività di volontario ambientale accertata dal medico di base e la residenza nel Comune di Boscotrecase da almeno sei mesi. Secondo il regolamento l’ispettore Ambientale Volontario Comunale “opera, assicurando un servizio di almeno 3 ore settimanali, a tutela del territorio e dell’ambiente, svolgendo attività informativa ed educativa sulle modalità e sul corretto conferimento dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata e di vigilanza sul territorio per il rispetto dei regolamenti comunali in materia ambientale”. L’espletamento del servizio è a carattere volontario e gratuito e, pertanto, non dà diritto ad alcun rapporto di lavoro con l’Ente. Il Comune stipulerà idonee coperture assicurative per infortuni, responsabilità civili verso terzi e assistenza legale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *