Boscotrecase, Piazzapulita contro il consiglio comunale del 4 agosto

Una nota al Prefetto di Napoli, alla Segretaria generale del Comune, Teresa Ranieri, al dirigente degli affari finanziari, Salvatore Izzo, ed al sindaco Pietro Carotenuto per chiedere l’annullamento della convocazione del consiglio comunale in programma il 4 agosto per la ratifica del bilancio e la riconvocazione dell’assise nei modi e nei tempi previsti dal vigente regolamento.
Il gruppo consiliare Piazzapulita vuole far saltare la prossima seduta del parlamentino locale: “Inutile scrivere insieme i regolamenti se poi non vengono rispettati. Inutile convocare le conferenze dei capigruppo per ratificare ciò che invece è stato già deciso altrove. Inutile invocare la collaborazione se dev’essere considerata a senso unico. È paradossale convocare come straordinario un consiglio comunale di ratifica del bilancio, invece ordinario e programmabile”.
Sotto accusa la convocazione della seduta. “Il vigente e recentissimo regolamento del consiglio comunale – scrivono Luigi Napolidano, Daria Cirillo, Alfredo Izzo e Elvira Vitelli (l’ex candidato sindaco Alberto Minichini ha formalizzato le proprie dimissioni per motivi personali e presto sarà sostituito dalla prima dei non eletti, Rosa Di Leva) – prevede che la convocazione dello stesso sia protocollata almeno 5 (cinque) giorni interi e liberi prima di quello stabilito per la riunione”.
Secondo l’opposizione l’ordine del giorno non è da ritenersi assolutamente di natura straordinaria. Di qui la richiesta, accompagnata dalla sottolineatura che Piazzapulita ha “contribuito alla stesura dello stesso tenendo principalmente in considerazione la condivisione, la legalità e la trasparenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *