Boscotrecase in lutto, è morto Gigino Balzano

luigi-balzanoCari lettori,

siamo stati appena raggiunti da una notizia tristissima. Il nostro amico fraterno e collega Luigi Balzano ci ha lasciati. Facciamo fatica a scrivere queste poche righe. Il nostro pensiero corre alla moglie ed alle due figlie a cui era legatissimo. Conosciamo questo tipo di dolore, per cui non aggiungiamo altro. Con Gigino abbiamo condiviso momenti professionali bellissimi ed irripetibili. Al di là del suo lavoro di vigile urbano (che pure svolgeva con abnegazione) era un comunicatore competente e appassionato della nostra terra. Ogni volta che si apprestava ad iniziare una qualche avventura ti trasmetteva tutto l’entusiasmo di cui era capace.  A questa straordinaria passione si aggiungevano l’onesta intellettuale e l’umiltà. In tanti anni di sodalizio professionale non c’è mai stato un litigio tra noi, anche se qualche volta lo scambio dei rispettivi punti di vista avveniva in maniera dura. Di indole ottimista, nei momenti di difficoltà riusciva sempre a immaginare una qualche prospettiva positiva. E, soprattutto, era in grado di strappare sempre un sorriso. Combatteva da tempo contro un brutto male. Eppure non lo abbiamo mai sentito lamentarsi. Nonostante le sofferenze e la debilitazione conseguente alle terapie. Gigino è stato un compagno di viaggio straordinario.  Un amico vero, uno di quelli che non ti abbandona nei momenti di difficoltà o che sputa nel piatto dove ha mangiato. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita non soltanto per parenti e amici, ma per tutta la comunità di Boscotrecase. Ci mancheranno le battute, il suo sorriso limpido, la capacità di saper gestire le situazioni difficili con l’ironia. Siamo sicuri che prima di arrivare al posto che gli è stato riservato il Nostro, con una scusa, si sarà fermato per un attimo a guardare, dall’alto, la Montagna che tanto amava. Continua a vegliare da lassù, carissimo Gigino, sulla tua famiglia che, adesso più di prima, ha bisogno di te. Noi, come ti abbiamo promesso l’ultima volta che ci siamo sentiti al telefono, andremo avanti e continueremo a raccontare la nostra terra con quell’amore che solo un vesuviano doc come te poteva esprimere. Arrivederci Gigino, grazie per la grande lezione di vita e di giornalismo che ci hai dato.

I tuoi amici di Pagine Vesuviane.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *