Boscotrecase, lo stadio sarà campo di allenamento per il torneo di rugby delle Universiadi

img_20170921_182155_resized_20170922_071313703Lo stadio di Boscotrecase è stato selezione come uno dei quattro campi di allenamento del torneo internazionale di rugby delle Universiadi. Il che significa che nazionali del calibro della Nuova Zelanda e della Francia arriveranno ai piedi del Vesuvio per prepararsi alle gare ufficiali di Napoli. Lo ha annunciato Pasquale De Dilectis, presidente della Amatori Torre del Greco, la società di rugby alla quale è stata affidata,dietro regolare bando s’intende, la gestione del campo sportivo di e che si appresta ad iniziare i campionati agonistici.  Di qui l’indizione di una conferenza stampa al comune che è servita a fare il punto delle varie iniziative a sfondo sociale che l’organizzazione di Torre del Greco ha promosso al fine di integrarsi sempre di più con la realtà territoriale.

Il coinvolgimento nelle Universiadi farà sì che arriveranno anche dei fondi che, stando alle parole del dirigente, serviranno a finanziarie, sia pure solo in parte, i lavori di installazione del manto erboso sintetico al fine di agevolare lo svolgimento degli allenamenti delle grandi nazionali attese: “I soldi non basteranno – ha detto – ma stiamo lavorando con il nostro Consiglio di amministrazione per realizzare questo sogno”. Al faccia a faccia con la stampa ha preso parte anche il sindaco Pietro Carotenuto che, fin dal suo insediamento, ha instaurato un rapporto di collaborazione con quelli che, almeno all’inizio, venivano considerati gli “usurpatori stranieri” e che, alla luce dei fatti annunciati ieri, sarebbero, invece, particolarmente legati a Boscotrecase. Anzi, visti i rapporti di cordialità e di collaborazione non  meraviglierebbe se l’amministrazione chiedesse di aggiungere, alla denominazione Amatori Torre del Greco, anche il nome del comune che ha dato i natali al cardinale filosofo Giuseppe Prisco e nel quale questa società sta avendo una crescita esponenziale. Diversamente da quanto accadeva nel paese d’origine. Alla conferenza non ha partecipato per impegni improrogabili il consigliere delegato allo sport, Antonio Pollioso, il cui dinamismo ha avuto un ruolo importante nel raggiungimento dei risultati sportivi presentati ai giornalisti.

Dal 6 novembre partirà il servizio civile con il coinvolgimento di diversi operatori, appositamente selezionati, che lavoreranno ad un progetto di integrazione nelle scuole del comprensorio. La società, inoltre, attraverso i propri atleti gestirà un doposcuola riservato agli studenti dalla seconda elementare alla scuola media. Ciò anche per promuovere, attraverso un questionario, la conoscenza del rugby. Il presidente Pasquale De Dilectis, per fugare ogni residuo dubbio, ha sottolineato che l’impianto di Boscotrecase viene stabilmente messo a disposizione di un’associazione ciclistica, di una società di lancio del giavellotto e dei componenti dell’Associazione Italiana Arbitri della FIGC della sezione di Torre Annunziata. Senza contare, poi, che si allenano anche diverse società calcistiche e di rugby di altre zone che non hanno impianti a disposizione. Gli atleti dell’Amatori parteciperanno a vari campionati regionali e nazionali. Nelle compagini giovanili sta crescendo la presenza dei boscotrecasesi. Non a caso al termine della conferenza due campioni del territorio hanno donato la maglia ufficiale ed il pallone ovale al sindaco, sebbene l’attuale primo cittadino sia particolarmente legato a quello sferico del calcio a 11 e, quando può, accantona l’aplomb istituzionale che ha assunto in virtù della carica per trasferirsi in curva B…

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *