Boscotrecase, “Le storie di Frank” per scoprire la ricchezza della diversità

 copertina-libro-frankUn libro per far capire a tutti che bisogna considerare i cd. “bisogni educativi speciali” non come accettazione di diversità, ma come accettazione della unicità di ogni bambino. Questo il messaggio che si propone di lanciare di “Le storie di Frank”, volume a cura di Lucia Coppola e Rosa Di Leva edito della Casa Editrice DueEmme.

Lucia Coppola è una insegnante di sostegno da oltre 20 anni si lascia guidare dall’amore e dalla passione per i suoi alunni; Rosa Di Leva è una giovanissima sociologa, molto attiva nel sociale, già consigliere comunale nelle file di “Piazza pulita”.

Le due professioniste in questione hanno curato l’allestimento della pubblicazione che, da un lato, si propone di aiutare i bambini della scuola primaria a coltivare la passione per la scrittura ed il disegno creativo e, dall’altro, ha l’ambizione di spiegare ai grandi che occorre riconsiderare il senso e la natura dei “bisogni educativi speciali”. Come è noto con questa espressione di indicano in generale quegli studenti che hanno necessità di attenzione speciale nel corso del loro percorso scolastico per motivi diversi, a volte certificati da una diagnosi ufficiale di tipo medico, bisogni permanenti o superabili grazie a interventi mirati e specifici.

“Scoprire l’unicità di un bambino, alimentarla e canalizzarla in un percorso didattico finalizzato alla crescita culturale, sociale e inclusiva rappresenta il percorso prioritario per una ottimale crescita multisettoriale dell’alunno” – spiega una delle curatrice, Lucia Coppola che , ha individuato in Frank un tratto unico: un giovane e promettente autore che grazie alla penna ed ai colori ha raggiunto e superato più obiettivi. La maestra Coppola e Rosa Di Leva hanno raccolto e organizzato il materiale, hanno studiato in esso un filo logico ed individuato il messaggio da condividere al lettore. La Casa Editrice DueEmme ha poi materializzato un sogno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *