Boscotrecase, la Lega punge Carotenuto: noi alternativi al centrosinistra

comune-da-lontano-2BOSCOTRECASE – “Politicamente siamo alternativi all’attuale amministrazione comunale, espressione di un centrosinistra ormai sconfitto dalla storia e dalle urne, ma sia ugualmente pronti a mettere in campo le nostre risorse ed i nostri esponenti di spicco quando si tratta di difendere e tutelare gli interessi degli abitanti di Boscotrecase”. A parlare è il portavoce della Lega di Boscotrecase, Tommaso Balzano che ha voluto affrontare alcuni temi relativi alla politica del territorio.
Balzano ha voluto chiarire la posizione del Carroccio: “So – ha proseguito – che qualcuno si è lamentato del mancato invito alla nostra inaugurazione; in realtà mi preme precisare che la nostra non è stata una vera e propria inaugurazione, anche perché avremmo certamente fatto intervenire esponenti del Governo Nazionale, ma abbiamo soltanto aperto i battenti della sede in maniera informale, al fine di avviare, con l’inizio del nuovo anno solare, la campagna di tesseramento”.

Come sta andando? Quale è la risposta dei boscotrecasesi?

“Diversamente da quanto si vuole far credere, in tanti ci hanno chiesto di iscriversi alla Lega. Di ogni età e ceto sociale. Evidentemente il pragmatismo del nostro leader Matteo Salvini, forse il migliore Ministero degli Interni sul quale ha potuto contare il nostro Paese, e dei nostri dirigenti a tutti i livelli riesce a dare una risposta alle attesa di chi vive nel nostro territorio. Il tutto senza rinnegare i nostro valori e le nostre radici di gente del Mezzogiorno”.

Come rispondete a chi, anche qualche giorno fa, vi ha imbrattato di nuovo la sezione?

“Ognuno si assume la responsabilità delle proprie azioni. Anche di fronte alla magistratura che, ovviamente, con l’ausilio delle forze dell’ordine presenti sul territorio, sta conducendo le indagini del caso. Noi andiamo avanti a testa alta e senza alcun timore. L’Itala è un paese democratico, con istituzioni solide e deve essere garantito a tutti il diritto di partecipare alla vita politica in qualsiasi partito. Come sarebbe bello se invece di queste azioni che lasciano il tempo che trovano ci fosse la possibilità di un confronto franco sulle grandi questioni che attanagliano la fascia pedemontana del Vesuvio. La Lega è l’unica alternativa ad un certo modo di fare e di intere la politica fondato sul buonismo, sulle false promesse e sulla retorica”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *