Boscotrecase, grande successo per il III Raduno Zampognaro

42816402_10215446682752234_8266233472520028160_nCirca trecento zampognari hanno partecipato al III Raduno zampognaro di Boscotrecase, promosso dall’Associazione Zampognari del Vesuvio, in collaborazione con la Pro Loco e con il Patrocinio del Comune di Boscotrecase, dell’Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane e del Parco Nazionale del Vesuvio.
L’appuntamento quest’anno si è svolto nella Parrocchia Sant’Anna di Boscotrecase, anziché nell’Ave Gratia Plena (Annunziatella), riscuotendo l’interesse di tanti appassionati e non che hanno sottolineato con lunghi applausi le performance dei musicisti. Come di consueto è stata folta la presenza della delegazione proveniente dal Comune di Arce, “gemellato”, musicalmente parlando, con Boscotrecase. Gli zampognari hanno, poi, reso omaggio a San Francesco d’Assisi all’interno della Chiesa a lui dedicata che si trova in via Carlo Alberto, accompagnando con le loro straordinarie melodie la processione di fanciulli e fedeli che, di fatto, ha aperto i festeggiamenti in onore del Poverello. All’interno del tempio nato dal sudore e dalla devozione dei boscotrecasesi, al cospetto dell’inventore del “presepe vivente”, le zampogne hanno intonato all’unisono “Tu scendi dalle stelle” di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Un momento che ha suscitato una emozione indescrivibile. Alla suggestiva cerimonia hanno assistito il sindaco di Boscotrecase, Pietro Carotenuto, il vice sindaco di Arce Gianfranco Germani, il presidente del Consiglio comunale, Antonio Pollioso, l’assessore Agnese Federico e la consigliera comunale Lina Sorrentino, la vicepresidente della Pro Loco, Laura Inserviente, il consigliere nazionale Unpli, Luigi Trapani e tantissimi cittadini entusiasti della iniziativa. Al termine il parroco don Rosario Petrullo ha impartito ai presenti cd. “benedizione di Frate Leone”. Nel salutare e ringraziare i musicisti il presidente della Pro Loco, Antonio Giordano ha ricordato che gli zampognari “pregano suonando e suonando pregando”. Nel pomeriggio pranzo di gruppo e ancora tantissima musica contadina da proporre. Un plauso all’avvocato Antonio Giordano e al collega Vincenzo Marasco per l’impeccabile organizzazione… (la foto è stata tratta dal profilo facebook del vicesindaco di Arce, per gentile concessione)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *