Boscotrecase, flash mob per rimuovere le scritte ingiuriose (video)

62ee513d-8d25-4ce0-bb3b-2889b5abbe11Rimosse dai volontari del Centro antiviolenza “Io ti ascolto” le scritte ingiuriose apparse nei mesi scorsi sui muri di Boscotrecase per denigrare una donna vittima di stalking. Il primo ad armarsi di vernice bianca e pennello è stato il sindaco Pietro Carotenuto. Poi è toccato alla presidente dell’associazione “La Fenice Vulcanica”, Angela Losciale ed a tutti i volontari che collaborano con la struttura. Il tutto è stato immortalato dalle telecamere del tg 3. Alla manifestazione hanno preso parte la consigliera comunale delegata alle pari opportunità, Maria Sella e la sua collega, Lina Sorrentino, che invece, per conto dell’ente locale, cura i rapporti con le associazioni del territorio. Presenti anche due pattuglie della polizia locale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *