Boscotrecase, convocato il consiglio comunale

izzo È stato convocato per il 6 giugno prossimo il Consiglio Comunale di Boscotrecase. L’atto di convocazione, a firma del presidente Antonio Pollioso, è stato notificato a mani al Sindaco ed ai consiglieri comunali, alla Prefettura di Napoli, alla Stazione Carabinieri di Trecase, al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Torre Annunziata, al comando della polizia municipale, al Revisore dei Conti, all’Ufficio Economato e all’Ufficio Archivio. All’ordine del giorno  ci sono due punti fondamentali: l’approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio 2018 (ai sensi dell’articolo 227 del Decreto legislativo numero 267/2000) ed il Regolamento per l’installazione a tempo determinato di strutture prefabbricate e amovibili su suolo privato, pubblico e di uso pubblico. Il regolamento, che a prima vista potrebbe sembrare un provvedimento tecnico privo di interesse, è, in realtà molto importante in chiave di sviluppo e di rilancio dell’economia del territorio. Il provvedimento, che dovrà essere approvato dall’assise civica, così come tutti gli atti regolamentari, è stato ampiamente dibattuto e studiato all’interno della Commissione presieduta dall’indipendente Alfredo Izzo (nella foto) che, peraltro, svolge la libera professione di ingegnere e, dunque, ben conosce l’argomento.

In questo caso si è provveduto a dare attuazione alle norme della legislazione nazionale e regionale con l’intento di incentivare sia le attività commerciali che i privati. Nella nozione di strutture prefabbricate e amovibili non rientrano soltanto i cosiddetti “gazebo” ma tutte le strutture che si prestano ad un uso determinato nel tempo. Ne potranno beneficiare, dunque, i bar o anche gli imprenditori che, per l’esercizio di una specifica attività da svolgere entro un tempo determinato, hanno necessità di utilizzare una struttura di legno amovibile. D’ora in avanti, grazie al Regolamento in esame, sarà possibile procedere in questa direzione con ricadute positive sia sotto l’aspetto economico che logistico. I lavori dell’assise civica, convocata nella moderna e ipertecnologica aula consiliare al piano nobile del Palazzo di via Rio, a ridosso dell’Ufficio di Gabinetto del primo cittadino, avranno inizio alle ore 18.30.

Difficile escludere, nel corso del dibattito tra i vari esponenti di maggioranza ed opposizione, un qualche riferimento alla recente tornata elettorale per le europee.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *