Boscotrecase, auto dei vigili nello stallo per disabili

boscotrecase-vigili-autoHa destato stupore la pubblicazione su Facebook di un post raffigurante un’auto istituzionale della polizia locale di Boscotrecase parcheggiata all’interno di uno stallo riservato ai diversamente abili. A postare la fotografia è stato proprio un disabile che attraverso la rete ha espresso il proprio disappunto per l’accaduto. L’indebita occupazione degli spazi riservati è purtroppo una triste realtà per chi trascorre le sue giornate su una sedia a rotelle. La notizia, apparsa su un gruppo molto seguito, vista l’enorme diffusione del web, ha ben presto travalicato i confini del social, uscitando la reazione sdegnata di tanti semplici cittadini, amareggiati per un comportamento che apparentemente non avrebbe alcuna giustificazione.  Gli stessi  agenti della polizia locale sono letteralmente caduti dalle nuvole quando hanno  ha appreso le ragioni di una simile mobilitazione popolare.  Immediata la reazione della comandante Maria Clotilde Liotto la quale ha preannunciato che effettuerà tutte le verifiche del caso per accertare la Reale entità dei fatti e stabilire la sussistenza di eventuali responsabilità sia di carattere amministrativo che disciplinare. Anche la classe politica è stata scossa dalla ondata di polemiche.  Il sindaco Pietro Carotenuto In particolare ha espresso il suo rammarico: “ho fatto scrivere una lettera alla comandante Liotto – ha affermato all’uscita dal comune –  per sapere come sono andati i fatti e verificare quanto ci è stato segnalato attraverso i social da un cittadino. Questo, comunque, non inficia né la fiducia che noi come amministrazione riponiamo nei confronti della polizia locale né tanto meno influenzerà la nostra azione nella ipotesi in cui emergessero comportamenti non in linea con gli standard di correttezza e legalità che pretendiamo fa chiunque svolga un lavoro alle dipendenze del Comune”. Per una incredibile coincidenza il caso è scoppiato a pochi giorni dalla diffusione (sempre attraverso i social) dei dati relativi all’attività del comando della polizia locale nell’arco del 2018.  Le statistiche, che  testimoniano una iperattività dei fischietti locali per quanto riguarda i verbali di infrazione al Codice della Strada, sono state diffuse dall’assessore al ramo Agnese Federico con lo scopo di tacitare le polemiche alla scarsa incidenza sul territorio. Consultando i dati è emerso l’esatto contrario…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *