Anche a Trecase celebrata la Giornata della Vita

dottore-di-levaAnche a Trecase è stata celebrata la Giornata della Vita. L’evento, organizzato delle Parrocchie Sant’Antonio da Padova e Santa Maria delle Grazie e San Gennaro, ha registrato la partecipazione dei componenti dell’Azione Cattolica Ragazzi e di molte famiglie del paese, senza contare una folta delegazione di alunni dell’Istituto Comprensivo di via Vesuvio, accompagnati dalle rispettive docenti e dalla dirigente scolastica Agata Esposito. Seguendo il programma ormai consolidato i cultori della vita si sono radunati nel piazzale antistante la Chiesa di Sant’Antonio e da qui, con cartelli e striscioni inneggianti alla tutela ed alla valorizzazione del diritto alla vita e contro il bullismo, hanno attraversato le strade del corso principale per raggiungere il Santuario San Gennaro. Qui don Aniello Gargiulo e don Federico Battaglia hanno presieduto la solenne celebrazione eucaristica. Tutto si è svolto in un clima di festa e partecipazione. A sovrintendere sulla sicurezza e la incolumità delle persone ci hanno pensato gli agenti della polizia locale e gli operatori del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Prima della partenza del corteo il dottore Luigi Di Leva, stimato medico ospedaliero della zona, nonché presidente di un sodalizio particolarmente attivo “Trecase per la vita”, ha raccontato ai presenti la storia di Salvatore, un ragazzo affetto da una grave malattia genetica (la sindrome di Bartter) che, dopo tante peripezie e sofferenze, è riuscito a tornare all’affetto dei propri cari, nonostante all’inizio la situazione sembrasse assolutamente irrecuperabile. Il tutto a riprova del fatto che quando è in gioco il fondamentale diritto alla vita non bisogna mai darsi per vinti o, peggio ancora, cedere alla rassegnazione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *