Tanti secoli fa l’elezione del Vescovo di Roma non avveniva attraverso il Conclave, ma con un turno elettorale vero e proprio che coinvolgeva il popolo e il clero